mercoledì 9 novembre 2016

Arriva il ciclone Donald Trump. L'inimmaginabile diventa realtà e il tycoon di New York diventa il nuovo presidente e il nuovo comandante in capo della super potenza nucleare.

La rabbia e il malessere trasversali che pervadono le società occidentali hanno colpito anche in America dopo aver destabilizzato mezza Europa. La profonda crisi economica, diventata prima crisi sociale e poi crisi culturale e di identità, produce una pagina nera che lascerà il segno e che cambierà i destini degli Stati Uniti e, di conseguenza, del mondo intero che vive sulla propria pelle le nefaste conseguenze - dopo averne lodato gli aspetti positivi - di una globalizzazione che ha spazzato via la classe media occidentale.

Donald Trump diventa presidente degli Usa grazie ai voti 
dei bianchi senza un diploma e delle campagne lontane dal mondo civile che si sentono esclusi dalla società, di chi, nel Paese delle opportunità e del 'sogno americano', non riesce più a intravedere una strada per il futuro.

Il rifugio nei populismi e negli slogan anti-sistema arriva anche negli Stati Uniti così come è, da tempo, arrivato in Europa dove i partiti razzisti e anti-civiltà continuano ad avanzare ad ogni appuntamento elettorale.

In America sono stati i colletti blu e gli operai della rust belt, in buona parte senza più un lavoro, ma anche cittadini stanchi e disorientati da un ripresa economica che non incide in maniera significativa a decidere la vittoria di Trump e quindi ad essere ingannati da false promesse.

Sono gli uomini e le donne che si sono sentiti dimenticati e trascurati dalla campagna elettorale della candidata democratica. Al contrario, Trump ha attraversato in lungo e in largo proprio quegli Stati dove la crisi economica morde ancora e dove l'inquietudine e la rabbia sono i sentimenti più diffusi nei confronti della politica.

Il partito democratico e Hillary Clinton hanno compiuto molti errori. Lei è rimasta algida e lontana dal cuore dei suoi elettori che, in gran parte, l'hanno votata ritenendola semplicemente il 'male minore'. Clinton non è stata capace di fuggire dalle trappole di Trump che l'ha costretta ad una battaglia elettorale di bassissimo livello, con pochi contenuti e molti insulti.

Adesso Trump dovrà valutare in quale modo mantenere le tante promesse fatte durante la campagna elettorale. Alcune sembrano francamente irrealizzabili, ma se la Brexit e le elezioni americane insegnano qualcosa è che il mondo ha cambiato tempi e velocità e che quello che ieri, nel bene e nel male, sembrava impossibile oggi forse non lo è più. Trump dichiarerà davvero una guerra commerciale alla Cina? Stringerà rapporti forti con la Russia di Vladimir Putin? Costruirà un muro al confine messicano cacciando tutti i clandestini? Costringerà gli alleati europei a pagare di più per la difesa collettiva della Nato? Queste sono le domande che il mondo si pone nel giorno che ha cambiato la storia degli Stati Uniti e del mondo intero e che apre la nuova imprevedibile era di Donald Trump.

0 commenti:

Posta un commento

ORA ITALIA

TRANSLATE

NO AL RAZZISMO

NO AL RAZZISMO

BLOG ANTIFA

BLOG ANTIFA

NO CYBERBULLISMO

NO CYBERBULLISMO

FREE PALESTINE

FREE PALESTINE

IBA

International Bloggers' Association

DONA A FREE-ITALIA

Blog Archive

Wikipedia

Risultati di ricerca

DIVENTA FAN

ÙGMAP

Google Maps by Embedgooglemap.net

BORSA

Popular Posts

Labels

allerta meteo (23) AMBIENTE (371) antropologia (27) archeologia (51) Arte (58) astronomia (208) attualità (1023) banche (161) Beppe Grillo (109) Berlusconi (112) Berlusconi biografia (12) Berlusconi e i suoi misteri (38) Berlusconi e i suoi processi (39) Biografie (12) BOLOGNa (20) bufala (66) camera dei deputati (11) Carceri (19) Casta (212) censura (62) centrodestra (15) centrosinistra (30) Cina (14) cinema (22) Cinofilia (3) Civiltà (13) Corruzione (185) Crisi Russia-Ucraina (36) crisi economica (773) Cronaca (1221) Cucina (8) Cultura (164) Diritti (214) DISABILI (47) donne (23) DROGA (12) Economia (788) emergenza (3) Emergenza rifiuti (17) emigranti (11) energia (54) Enrico Marra (3) Esteri (716) etica (1) Ettore Zanca (1) Europa (650) evasione (30) expo 2015 (16) feste (25) filosofia (95) Finanza (241) fissazioni (1) Geologia (83) geoPolitica (179) giochi (3) Giovani (75) giustizia (120) Gli sprechi della politica (115) Gli stipendi dei politici (25) Governo Berlusconi (58) Governo lega-m5s (47) Grecia (96) guerra (295) guide free-italia (74) guide italia-libera (15) Immigrati (60) IMPRESE (67) Inchieste (122) Intercettazioni (16) israele (22) Italia (2271) lavoro (403) LEGA NORD (94) Lettere (3) LOBBY (13) lotte sociali (273) M5S (149) mafia (274) manovra finanziaria (66) marijuana (48) Mario Monti (107) Medicina e Salute (695) migranti (52) Misteri e Occulto (117) musica (39) News mondo (336) Nino Di Matteo (8) NO TAV E MUOS (76) notizie (1) NUCLEARE (27) OGM (3) Ong (11) ONU (1) Pd (25) Pedofilia (4) Pensioni (50) Poesia (120) Politica (1070) Politici e controversie giudiziarie (128) polizia (36) potere (1) POVERTÀ (46) razzismo (59) referendum (10) religioni (20) RENZI (151) Riflessioni (144) RIVOLUZIONE CONSAPEVOLE (34) Roma (62) Russia (28) Salvini (20) Sanità (92) Satira (32) scienza (547) Scuola e Università (181) Servizi Segreti (29) sesso (41) Sicilia (168) Simbologia (19) sindacati (1) società (515) solidarietà (26) sport (88) sprechi (6) Stampa e Media (95) stato (1) STORIA (292) stragi (44) SUD (63) Taranto (1) TASSE (89) Terroristi (101) trattativa Stato - Mafia (55) ttip (7) TURCHIA (118) turismo (44) USA (240) vaticano (61) Verità Nascoste (200) viaggi (1) Video (36) violenza (27) VITTIME MAFIA (43) votazioni (1) Web e hi-tech (195)