lunedì 21 agosto 2017


di Andrea Santi


Quando ero piccolo mia madre era solita cantarmi “Bella ciao” e “Bandiera rossa” quando mi metteva a letto. Era una sorta di rito, di cerimonia-ninna nanna che mi conciliava il sonno. Ovviamente non avevo idea del significato di quelle canzoni, tramandate a lei da mio nonno (poeta e convinto antifascista) ma ero felice lo stesso, e mi facevano stare bene.




Crescendo nell’era di internet, come molti, sono stato testimone di una sempre più crescente disinformazione; vuoi a causa di un sovraccarico informativo, vuoi per colpa della pigrizia delle persone che porta a non badare bene alle fonti e formarsi opinioni su notizie tendenziose o addirittura false: fatto sta che l’era in cui viviamo è una “vetrina del superficiale”.

E chi è senza peccato scagli la prima pietra.

Essere antifascista oggi per molti è sinonimo “zecca comunista”, un’espressione in cui mi sono imbattuto per la prima volta proprio nell’agorà virtuale.

Questo termine non solo è brutto, è anche errato. Non per forza essere antifascista comporta un’adesione l’ideologia comunista. Essere antifascista è un dovere morale di tutti.

“Eh ma basta! queste ideologie sono superate! basta con fascismo e comunismo, siamo nel 2017!”

Altro errore. Nell’immaginario collettivo fascismo e comunismo sono come destra e sinistra: due parti politiche che fanno opposizione tra di loro. Non sta a me (soprattutto spero non serva) fare la lezioncina su quanto sia sbagliato contrapporre questi due termini come due facce della stessa medaglia, sebbene con intagli diversi. Voglio solo riflettere e portare la mia esperienza diretta su quello che sento dire spesso dai miei coetanei.

Il fascismo, a mio avviso, ad oggi non è solo una ideologia violenta, assurda e istituzionalmente fortunatamente “superata”: è un tarlo mentale.

Il tarlo scava in profondità e danneggia qualsivoglia pensiero critico/razionale, facendo parlare la povera vittima per slogan volgari e violenti, xenofobi e confusi, azzerando la persona e trasformandola in particella d’odio che andrà a comporre il corpo squadrista che opera sempre più, indirettamente o meno, alla luce del sole.

Sentite questa frase di un bellissimo pezzo dei 99 Posse: “Perché quando il compagno Marx si portava ancora non male, il nemico del popolo era il padrone ed il capitale. Ma adesso che non va più e lo stato sociale è finito, il nemico del popolo è il più povero, e cosi all’infinito” (Comunwist).

Insomma, il problema come sempre è l’ignoranza. E nell’era tecnologica, quando abbiamo a disposizione un’intera realtà sopra la realtà quale è internet, dove trovi potenzialmente tutto, mi sento quasi di dire che l’ignoranza non è più imputabile esclusivamente alla classe sociale di provenienza, ma anche al soggetto in quanto tale, che ha comunque accesso alla cultura e alle informazioni. Un corpo critico si forma se ha pezzi funzionanti e funzionali a una determinata causa. Se vogliamo esserne parte e usare la ragione dobbiamo, in primis, inquadrare la causa e pescarla in un mare di informazioni in continuo movimento.

Essere antifascista è un dovere morale di tutti. Per questo mi appello alle persone mie coetanee, poco più che ventenni, per far sì che non si fermino ad un “sapere” superficiale, e scavino a fondo nelle questioni.

La disinformazione è il nuovo oppio dei popoli.

0 commenti:

Posta un commento

ORA ITALIA

TRANSLATE

NO AL RAZZISMO

NO AL RAZZISMO

BLOG ANTIFA

BLOG ANTIFA

NO CYBERBULLISMO

NO CYBERBULLISMO

FREE PALESTINE

FREE PALESTINE

IBA

International Bloggers' Association

DONA A FREE-ITALIA

Blog Archive

Wikipedia

Risultati di ricerca

DIVENTA FAN

ÙGMAP

Google Maps by Embedgooglemap.net

BORSA

Popular Posts

Labels

allerta meteo (23) AMBIENTE (371) antropologia (27) archeologia (51) Arte (58) astronomia (208) attualità (1023) banche (161) Beppe Grillo (109) Berlusconi (112) Berlusconi biografia (12) Berlusconi e i suoi misteri (38) Berlusconi e i suoi processi (39) Biografie (12) BOLOGNa (20) bufala (66) camera dei deputati (11) Carceri (19) Casta (212) censura (62) centrodestra (15) centrosinistra (30) Cina (14) cinema (22) Cinofilia (3) Civiltà (13) Corruzione (185) Crisi Russia-Ucraina (36) crisi economica (773) Cronaca (1221) Cucina (8) Cultura (164) Diritti (214) DISABILI (47) donne (23) DROGA (12) Economia (788) emergenza (3) Emergenza rifiuti (17) emigranti (11) energia (54) Enrico Marra (3) Esteri (716) etica (1) Ettore Zanca (1) Europa (650) evasione (30) expo 2015 (16) feste (25) filosofia (95) Finanza (241) fissazioni (1) Geologia (83) geoPolitica (179) giochi (3) Giovani (75) giustizia (120) Gli sprechi della politica (115) Gli stipendi dei politici (25) Governo Berlusconi (58) Governo lega-m5s (47) Grecia (96) guerra (295) guide free-italia (74) guide italia-libera (15) Immigrati (60) IMPRESE (67) Inchieste (122) Intercettazioni (16) israele (22) Italia (2271) lavoro (403) LEGA NORD (94) Lettere (3) LOBBY (13) lotte sociali (273) M5S (149) mafia (274) manovra finanziaria (66) marijuana (48) Mario Monti (107) Medicina e Salute (695) migranti (52) Misteri e Occulto (117) musica (39) News mondo (336) Nino Di Matteo (8) NO TAV E MUOS (76) notizie (1) NUCLEARE (27) OGM (3) Ong (11) ONU (1) Pd (25) Pedofilia (4) Pensioni (50) Poesia (120) Politica (1070) Politici e controversie giudiziarie (128) polizia (36) potere (1) POVERTÀ (46) razzismo (59) referendum (10) religioni (20) RENZI (151) Riflessioni (144) RIVOLUZIONE CONSAPEVOLE (34) Roma (62) Russia (28) Salvini (20) Sanità (92) Satira (32) scienza (547) Scuola e Università (181) Servizi Segreti (29) sesso (41) Sicilia (168) Simbologia (19) sindacati (1) società (515) solidarietà (26) sport (88) sprechi (6) Stampa e Media (95) stato (1) STORIA (292) stragi (44) SUD (63) Taranto (1) TASSE (89) Terroristi (101) trattativa Stato - Mafia (55) ttip (7) TURCHIA (118) turismo (44) USA (240) vaticano (61) Verità Nascoste (200) viaggi (1) Video (36) violenza (27) VITTIME MAFIA (43) votazioni (1) Web e hi-tech (195)